Tre livelli del personal branding

Nell’articolo di oggi voglio parlarti dei tre livelli del personal branding che rappresentano ad oggi un po’ il vivere, nascere e morire di quello che riguarda la promozione di se stessi e tutto ciò che ne deriva.

Promuovere se stessi nella vita, nel lavoro e anche online (ma solo in un secondo step successivo a questi ultimi 2) può rappresentare un vantaggio competitivo e differenziante rispetto a tutti quanti gli altri.

I 3 livelli del personal branding

I tre livelli del personal branding

Indifferenza

Di solito vi è sempre una fase iniziale in cui una persona inizia a costruire il suo personal branding e quindi non è ancora molto conosciuto e non è ancora affatto noto.

Questa situazione può valere sia per il mondo degli affari che nel mondo del lavoro.

Dunque vi è sempre una prima fase iniziale in cui una persona non è riconosciuta o riconoscibile da nessuno per il suo nome, le sue competenze, i suoi titoli di studio o nella sua professione.

Distinzione

Successivamente inizia la fase della distinzione. Ovvero inizi a costruire la tua identità personale, professionale e (solo in un secondo momento) anche quella digitale.

In questa fase cominci a maturare e a sviluppare tutti i tuoi valori personali e professionali che ti guidano e ti ispirano sia verso l’esterno che verso l’interno.

In questa particolare fase intermedia inizi ad essere riconosciuto e quindi contestualmente inizia anche a crescere la tua rete professionale, il tuo network online/offline e la tua schiera di fan.

Solitamente questa è la fase in cui ,come abitualmente si afferma, una persona inizia a farsi  “un nome” e a costruirsi la “sua reputazione”; inoltre una persona in questa seconda fase acquisisce sempre di più nuove competenze verticali e comincia ad diventare un punto di riferimento nel proprio settore o nel proprio ambito.

In questa fase diventano di fondamentale importanza il fattore del focus e della differenza.

Tre livelli del personal branding
Tre livelli del personal branding

La richiesta

Infine si giunge finalmente alla terza ed ultima fase che è appunto quella che gli anglosassoni chiamano la fase “on demand” che può essere tradotta come la fase della richiesta o del bisogno.

Sostanzialmente questa è la fase in cui una persona, una volta attraversate e sorpassate le due fasi precedenti, diventa finalmente riconosciuto e riconoscibile nel suo settore.

Solitamente la fase on demand permette di rimanere collegati costantemente con il proprio network e di rimanere un punto di riferimento in un dato settore così poi da permettere di soddisfare ogni bisogno o richiesta delle altre persone.

Questo vale nel lavoro, nel business e negli affari.

In particolar modo in questa terza ed ultima fase si diventa e si rimane “stand out” (ovvero riconoscibili) all’interno di una propria cerchia, di una propria nicchia o di un network professionale.

Lo stesso vale sia nel mercato del lavoro e sia per i clienti presenti e futuri.

Entra nel gruppo facebook – https://www.facebook.com/groups/facciamoglivederechisei

Conclusioni

Dunque questi sono i tre livelli del personal branding che se affinati nel tempo e se si attraversano con costanza tutte queste fasi elencate, si potrà raggiungere l’obiettivo di business e di lavoro atteso.

Se vuoi approfondire l’argomento, vai subito all’articolo in cui ti spiego perché è importante il personal branding nella vita e nel lavoro.

Se invece vuoi avere un confronto maggiore sull’argomento, vai all’articolo in cui ti viene spiegato nel dettaglio come realizzare un piano di marketing personale.

Non dimenticare infine di entrare nel mio gruppo facebook dove realizzo periodicamente dirette live gratuite sul personal branding.

Rimaniamo in contatto e FACCIAMOGLI VEDERE CHI SEI.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Gabriele Sciulli

Gabriele Sciulli

Sono GABRIELE SCIULLI, lavoro da anni nel settore delle risorse umane e sono un PERSONAL BRANDING COACH.
La mia missione è aiutare manager, professionisti e aziende a fare emergere il proprio valore e autopromuoversi attraverso il personal branding per attrarre nuove opportunità.

Commenta l'Articolo

Entra nella Community

Iscriviti GRATIS alla newsletter e riceverai via mail solo POCHI CONTENUTI MA BUONI.

Articoli Recenti