Vuoi cambiare lavoro? Ecco cosa DEVI fare

Perché mai un agente immobiliare dovrebbe esserti d’aiuto nella tua ricerca del lavoro più di un consulente di carriera?

Nella mia vita lavorativa posso dire anche di essere stato un agente immobiliare.

In pochi lo sanno ma è stata la mia prima vera esperienza lavorativa subito dopo la laurea.

Quando ero un giovane pischello neolaureato in cerca di una occupazione, spargevo curricula a destra e sinistra in cerca di opportunità proprio come tutti.

Ebbene uno di questi curricula finì proprio sul tavolo di una nota agenzia immobiliare della mia città che dopo un colloquio iniziale decise di scegliermi per un periodo iniziale di prova.

Superato questo periodo iniziale sarei potuto diventare ,se lo avessi poi voluto, un agente immobiliare a tutti gli effetti.

La professione dell’agente immobiliare è davvero un lavoro molto affascinante.

Un agente immobiliare infatti è un vero e proprio professionista della vendita che deve conoscere un sacco di nozioni tecniche e soprattutto è una persona del settore che ti aiuta a realizzare il sogno di una vita intera: l’acquisto della tua prima casa.

Come spesso avviene in questi training on the job sulla vendita, per prima cosa fui buttato per strada a suonare ai campanelli del centro della mia città. Un porta a porta continuo per tutta la mia giornata…

Poi la sera telefonate su telefonate ai contatti acquisiti durante la giornata lavorativa e molto molto telemarketing come se fossi nel peggiore dei call center!

Sicuramente un duro lavoro, ma molto dinamico, pieno di colpi di scena e ricco di soddisfazioni.

Alla fine però il mio percorso professionale si è diretto da ben altra parte e il resto è storia che ormai conoscete tutti.

Non ti nascondo però che sotto sotto la passione per la vendita mi è sempre rimasta, altrimenti non mi sarei mai diretto successivamente verso lo studio del marketing moderno, le avanzate tecniche di personal branding ed in generale tutto ciò che riguarda la promozione di se stessi.

Ok Gabriele ti seguo, ma dove mi stai portando?

Tranquillo.  Continua a leggere fino alla fine e capirai come un agente immobiliare può aiutarti a cercare o cambiare lavoro.

All’ interno di una sessione di training uno dei capi dell’ agenzia dove stavo lavorando un giorno ci disse: “ Cari ragazzi sapete qual è il segreto del nostro business per vendere case che ci rende unici rispetto agli altri?”. Naturalmente nessuno di noi rispose…

“VENDIAMO CASE VUOTE!”

Esclamò il capo area con il ghigno sicuro di chi la sapeva davvero lunga in quel momento su cosa stava dicendo.

Si avete capito bene anche voi. Il core business di questa agenzia immobiliare consisteva infatti nel concentrare tutte le loro energie e la loro forza vendita su case invendute, vuote, disabitate da tempo o addirittura abbandonate.

Sempre all’ interno di questo training ci spiegarono infatti che è inutile concentrarsi su notizie di vendita che sono già note alla maggior parte delle altre agenzie, informazioni che sono già online oppure laddove si vede un semplice cartello VENDESI APPARTAMENTO.

Quelle infatti sono notizie di dominio pubblico sulle quali è inutile concentrare le proprie energie. Perché su quelle notizie ci si stanno già concentrando tutti quanti e sarebbe come fare una lotta in 100 per accaparrarsi una monetina da 1 euro in un ripostiglio.

Questo è la stessa cosa che succede nel mercato del lavoro!

Devi sapere infatti che l’80% delle posizioni lavorative vacanti vengono ricoperte ancora prima che la notizia trapeli al di fuori dell’ azienda.

Ciò significa che la fetta più grande delle offerte di lavoro, appartengono sempre di più a una ristretta cerchia di persone che riescono ad intercettare in anticipo queste posizioni vacanti e ottenere lavoro sfruttando il potere della propria rete professionale.

Per questo motivo si dice che il networking è lo strumento principe per la tua ricerca del lavoro.

Tutti dunque si concentrano in massa su un singolo annuncio, una singola offerta di lavoro, insomma la singola punta dell’ iceberg e tralasciano invece la massa che si muove al di sotto di questa punta.

Per citare l’esempio di prima dell’ agente immobiliare, in tanti si concentrano sui cartelli VENDESI che vedono per strada, ma davvero in pochi investono le loro energie per cercare case vuote o disabitate da tempo.

Con questo non voglio dirti come ti dicono tutti gli altri sapientoni del web che mandare CV e cercare lavoro sul web al giorno d’oggi non serve a niente; quello è comunque un lavoro che devi continuare a fare se vuoi ottenere un lavoro o un nuovo lavoro nel minor tempo possibile.

Questa però è la parte amministrativa, burocratica, diciamo così “noiosa” del cercare lavoro, un lavoro sporco e duro ma che qualcuno dovrà pur fare. A meno che tu non abbia dei soldi per pagare qualcuno che lo faccia al posto tuo.

Le tue maggiori energie devono dirigersi verso territori inesplorati e ancora poco popolati perché è proprio lì che si celano le migliori opportunità; altrimenti correrai sempre il grosso rischio di non riuscire mai a fare la differenza rispetto agli altri e indirizzarti sempre e solo lì dove va già tutta la massa.

Sembra facile da dire, ma poi come si fa?!



Innanzitutto se vuoi sapere come emergere nel mercato del lavoro clicca qui e guarda il mio webinar gratuito.

Se invece vuoi sapere come essere assunto clicca qui e vai all’ articolo, altrimenti continua a leggere.

Non ti sto dicendo che è facile infatti, ma che è possibile! Seguimi attentamente nel ragionamento così puoi approfondire meglio…

Se ad esempio sai che una nota azienda sta assumendo molto commerciali e vuole potenziare la sua rete vendita sul territorio per sponsorizzare la produzione di un nuovo prodotto, di riflesso intuirai che tutto questo porterà nel tempo ad un aumento proporzionale della produzione, del fatturato e delle richieste di prodotto.

Tutto questo comporterà un aumento di nuove esigenze lavorative da coprire. Ci sarà maggiore richiesta di operai per l’ aumento della produzione, di amministrativi per la gestione dell’ aumento delle fatture, di addetti alla logistica/acquisti per via dell’ aumento degli ordini e così via a salire.

Questo non accadrà oggi, non accadrà domani e neanche fra un mese. Ma nel tempo è molto probabile che sia così.

Proseguiamo ancora nell’ analisi.

L’ apertura di nuovi negozi o di nuovi punti vendita all’ interno di un grosso centro commerciale, porterà fisiologicamente la ricerca di nuovi addetti alla vendita. Inevitabilmente questo comporterà nel tempo di un richiesta maggiore di Store Manager che dovranno dirigere questi nuovi punti vendita e il nuovo personale.

Successivamente un aumento degli spazi di un centro commerciale comporterà anche l’aumento di richiesta del personale che si occupi di gestire ad esempio la sicurezza, la logistica e le pulizie del centro commerciale.

Ad esempio se sei un lavoratore iscritto alle liste per le  categorie protette e ti accorgi che una nota azienda sta effettuando una importante campagna  di nuove assunzioni di personale, saprai che prima o poi questa stessa azienda dovrà inserire al suo interno anche dei lavoratori iscritti alle categorie protette per coprire la quota di riserva obbligatoria prevista dalla legge (teoricamente dovrebbe essere così).

Ripeto, questo non accadrà oggi, non accadrà domani e neanche fra un mese. Ma nel tempo è molto probabile che sia così.

Così come è anche assolutamente probabile che così non sarà mai!

Potrei continuare con molto esempi (anche più nel dettaglio), ma questi che ti ho fatto devono servirti solo come spunto per farti capire che le vere opportunità a volte sono quelle che si nascondono laddove ancora nessuno ha osato mettere piede o semplicemente dietro l’angolo senza che ce ne accorgiamo.

Ripensa all’ esempio che fece il capo area di quell’ agenzia immobiliare e di cui ho fatto tesoro nella mia vita fino ad oggi.

“Il 90% delle case vendute dalla nostra agenzia sono case vuote, disabitate, invendute da tempo e abbandonate. Mentre tutti gli altri competitor si concentrano su notizie già note al pubblico, noi insistiamo invece dove nessuno si sognerebbe di cercare”

Ogni esperienza professionale ,anche la più breve, merita di essere sempre vissuta a pieno e io rifarei 1000 volte quella breve esperienza solo per riavere altre 1000 volte un insegnamento di vita come questo.

Rimaniamo in contatto e FACCIAMOGLI VEDERE CHI SEI

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Gabriele Sciulli

Gabriele Sciulli

Sono GABRIELE SCIULLI, lavoro da anni nel settore delle risorse umane e sempre da anni mi occupo di aiutare le persone ad emergere e autopromuoversi nel mercato del lavoro grazie al personal branding.
Se sei arrivato fin qui è perché anche tu come me sei stufo della confusione che regna sovrana oggi nel mercato del lavoro…

Commenta l'Articolo